Incoraggiare, elevare, sviluppare. Si è concluso a Lignano il summit People 7.0

Fonte: Notizie Avventite

Numerosi ospiti, condivisione interculturale, clima di preghiera, azione sociale hanno caratterizzato l’iniziativa congiunta dei Ministeri Femminili, della Famiglia e in favore dei Bambini della Chiesa avventista europea.

Veronica Addazio – Encourage, uplift, develop. Tutti insieme, sui passi di Gesù. È il messaggio e l’invito lanciati a Lignano Sabbiadoro, in Friuli Venezia Giulia, dal palco di People 7.0. Il summit è stato organizzato dalla Regione Intereuropea (Eud) della Chiesa avventista, dal 18 al 22 settembre.

Circa 500 donne e uomini, in arrivo da tutti i Paesi rappresentati dall’Eud e da alcune aree del nord Africa, hanno partecipato all’incontro ispirati dal motto guida “Proseguire insieme”. La parola chiave dell’evento, alla sua prima edizione, è stata infatti “sinergia”. I Ministeri in favore dei Bambini, della Famiglia e Femminili hanno collaborato per organizzare il meeting e condividere idee, esperienze, sogni comuni. Al centro, infatti, ci siamo noi, le persone che sono interconnesse nelle loro sfide e bisogni quotidiani: i bambini fanno parte della famiglia e ne rappresentano il futuro; le famiglie sono composte anche da donne e le donne sono collegate in vari modi con le famiglie e con i più piccoli.

Ad aprire i lavori del summit Mario Brito, il presidente dell’Eud, che ha sottolineato la novità della joint venture interministeriale invitando a farci discepoli di Gesù, quotidianamente, nelle nostre relazioni.

Numerosi ospiti internazionali hanno calcato il palco di People 7.0 per presentare le loro riflessioni e personali esperienze su oltre venti tematiche: dai nuovi modi di comunicare in maniera creativa, alle risorse da coltivare per vivere una vita familiare piena e serena; dai consigli per sviluppare l’intelligenza emotiva alle potenzialità che le comunità ecclesiastiche hanno in sé per offrire cura, attenzione e presenza alle persone. Durante il pomeriggio, i partecipanti al summit hanno potuto scegliere tra un’ampia rosa di workshop in cui approfondire i temi proposti la mattina.

In un clima di preghiera e di edificazione comunitaria, si sono create tante occasioni di dialogo e condivisione interculturale, ma anche momenti di riflessione spirituale all’insegna dell’amicizia. Non sono mancati attimi di sincera commozione grazie alle testimonianze di alcune persone che hanno affrontato periodi bui e superato ferite emotive importanti.

Spazio all’azione con la campagna globale enditnow (www.enditnow.org) per la lotta contro ogni genere di violenza e abuso e la loro prevenzione; anche Adra International ha invitato a firmare la petizione online “Every child. Everywhere. In school”, sul sito inschool.adra.org. Il sogno è quello di portare tutti i bimbi del pianeta sui banchi di scuola per salvarli da sfruttamento, povertà, matrimoni precoci.

Il mimo di fama internazionale Carlos Martinez, impegnato da sempre nella difesa dei diritti umani e civili, si è esibito sul palco di People 7.0 donando un pizzico di poesia e buon umore. Venerdì sera, si è celebrato anche un anniversario importante: il centenario dalla nascita dei Ministeri della Famiglia a livello mondiale. La giornata di sabato, con la sua programmazione speciale, ha concluso il meeting nella speranza di aver tracciato un sentiero di condivisione e lavoro comune sotto la guida dello Spirito Santo.

Guarda le interviste a Mariarosa Cavalieri, Roberto Iannò e Elsa Cozzi.

Autore dell'articolo: redazionemib