Se mi arrabbio…

Oggi ti voglio raccontare di un nonno famoso. Ho trovato qualche notizia su di lui nel libro di T. Buongiorno 366 Storie della Buonanotte. Questo nonno aveva avuto quattro figli e tanti nipotini, e la sera amava fare una passeggiata insieme a loro. Era una passeggiata per modo di dire, perché lui non camminava, correva! A volte gli adulti si arrabbiavano, perché volevano fargli delle domande e dovevano inseguirlo per parlare con lui. Invece i bambini si divertivano un mondo, e correndo insieme al nonno, che si chiamava Mohandas Karamchand Gandhi, ascoltavano le sue storie, sull’India, il Paese in cui era nato, e sulla sua infanzia. Divertente, vero? Gandhi diceva che , e raccontava di una volta che a scuola doveva arrivare un ispettore, e il maestro gli disse di copiare dal suo compagno di banco per non fargli fare brutta figura, visto che era un po’ pasticcione. Gandhi si rifiutò di obbedire, e non ci fu verso di fargli cambiare idea. , diceva. Avrei tanto voluto conoscere questo nonnino tanto buono che non usava mai le maniere forti: pensa che riuscì a liberare il suo Paese facendo una rivoluzione non violenta, insieme ad altre persone che presero esempio da lui, vinse il Premio Nobel per questo. Anche io vorrei tanto riuscire a non usare mai la forza, a sapermi controllare quando mi arrabbio, per esprimere quello che provo, certo, ma nel modo giusto. Quando mi arrabbio, cerco di pregare Gesù affinché mi aiuti a sapermi controllare, per non reagire impulsivamente e per vedere le cose con un po’ di ironia. Lo chiedo a Gesù perché anche lui è tanto buono: quando viveva sulla terra, era sempre gentile con tutti, e quando lo facevano arrabbiare, aveva sempre parole giuste che guarivano i cuori di chi voleva seguire il suo esempio. Gesù ci insegna ancora oggi ad essere mansueti, dolci, prudenti. Nella tua Bibbia, se vuoi, puoi cercare questi versetti: (Proverbi 14:17,29). (15:18). (16:32). E allora, che ne dici di fare un patto? La prossima volta che tu ed io ci arrabbiamo, contiamo fino a tre, e mentre contiamo, chiediamo a Gesù di aiutarci a dominare la nostra rabbia, e di suggerirci una strada diversa da seguire!

Fammi sapere come è andata, mi raccomando, e ricordati: guarda che se mi arrabbio… conto fino a…

Condividi:

Autore dell'articolo: redazione