13 – Sabato 28 giugno

Programma del Tredicesimo Sabato

13-mo-sabato-icon

Se la vostra classe deve presentare il programma del Tredicesimo Sabato agli adulti:

  • Preparate una o più canzoni prese dal sito www.advestistmission.org da cantare durante il programma
  • Mandare a casa una nota per ricordare ai genitori del programma e per incoraggiare i bambini a portare le loro offerte del Tredicesimo Sabato per il 28 giugno.
  • Ricordate a tutti che le offerte per le missioni sono doni per spargere la Parola di Dio in tutto il mondo e che un quarto delle nostre offerte andrà direttamente in aiuto di chi vive nella Divisione Asia del sud, per costruire due convitti nelle scuole avventiste, sette chiese in India e una sala incontri in Bhutan.

Se la vostra classe non dovrà presentare un programma agli adulti, rappresentate questa storia durante il momento delle missioni.

[Chiedete a quattro bambini di presentare il programma. Non devono memorizzare la parti, ma incoraggiateli a leggere le loro parti più volte così la rappresentazione sarà più scorrevole]

 

Narratore: La Divisione Asia del sud è composta da tre stati principali: India, Bhutan e Nepal. L’India è uno degli stati con più popolazione, superata solo dalla Cina, con 1,2 miliardi di abitanti. La chiesa avventista ha mandato dei missionari in India da più di cent’anni. Oggi più di 1,6 milioni di persone in India sono avventisti, un avventista ogni 804 persone.

Per la maggior parte di questi cent’anni le scuole sono state un modo importante per condurre le persone a Gesù, perché molti bambini non cristiani studiano in queste scuole che hanno una buona reputazione fra la cittadinanza; i genitori, infatti, sanno che nelle scuole avventiste sarà insegnato ai loro figli a comportarsi bene e a essere onesti e gentili. Conosciamo ora Alia, la cui vita è cambiata perché ha iniziato a frequentare una scuola avventista.

 

Alia: I miei genitori non erano cristiani quando ho iniziato la scuola. Dopo un’esperienza difficile in prima elementare, mi hanno mandato in una scuola avventista, sperando che potessi trovarmi bene. Le maestre erano gentili e mi aiutarono molto, così imparai tutto in fretta.

Non ho solo imparato a leggere, a studiare matematica o geografia. Mi hanno insegnato anche di Gesù. Di sabato non si andava a scuola, ma sapevo che alcuni bambini andavano alla Scuola del Sabato quel giorno, così decisi di andarci anche io, perché volevo conoscere di più Dio. Mi piacque molto la Scuola del Sabato, soprattutto le storie bibliche, e la mia animatrice me ne raccontava molte.

Dissi a mia mamma che stavo frequentando la Scuola del Sabato e così un giorno venne in chiesa con me. Andò alla classe degli adulti e dopo qualche mese mia madre donò il suo cuore a Gesù e divenne un membro di chiesa. Quando fui abbastanza grande, lo feci anche io. Mio padre ancora non si è battezzato, ma ogni tanto viene in chiesa con noi.

Sono felicissima che i miei genitori mi abbiano iscritta a una scuola avventista perché da allora la mia vita è diversa.

 

Narratore: In India si parlano due lingue principali: l’indiano e l’inglese; tuttavia, vi sono circa altre 14 lingue di altri stati. Le scuole avventiste in India insegnano l’inglese, perché saper leggere e parlare bene l’inglese aiuta i bambini nel loro percorso post scolastico.

Amol frequenta una delle scuole che beneficerà delle offerte del Tredicesimo Sabato che daremo oggi; infatti, con esse si contribuirà a costruire molte classi aggiuntive. Amol, raccontaci di te e del perché stai studiando in una scuola avventista.

 

Amol: I miei genitori erano avventisti, ma mio padre morì quando avevo sei anni e mia madre si ammalò e morì un anno dopo. Io e mio fratello siamo andati a vivere con i nostri nonni, ma la vita era difficile.

Un giorno un pastore venne nel nostro villaggio e tenne un incontro evangelico. Mio nonno chiese al pastore se potesse aiutarmi a farmi frequentare una scuola avventista e il pastore fu lieto di aiutarmi, trovandomi uno sponsor.

Mi piace la mia scuola, le insegnanti sono piacevoli e i bambini sono amichevoli. Spero che il mio fratellino possa studiare qui, ma non ha uno sponsor e i miei nonni non possono pagare le tasse della scuola.

Ricordo che mia madre voleva che io diventassi un pastore, se Dio mi dovesse chiamare, sarei felicissimo di rispondere.

La nostra scuola sta invecchiando e le classi devono essere ristrutturate. Parte delle vostre offerte aiuteranno la mia scuola a ristrutturare le classi. Grazie perché aiutate bambini come me a ottenere una buona istruzione in una scuola cristiana.

 

Narratore: Grazie Amol. Tre scuole avventiste riceveranno aiuto dalle offerte del Tredicesimo Sabato. Ma c’è un altro progetto: costruire chiese in India. Kevin ha nove anni e vive nell’India occidentale. È un piccolo predicatore perché sa che quando un bambino predica, perfino gli adulti ascoltano! 😉

 

Kevin: Iniziai a predicare quando avevo sette anni. La mia monitrice della Scuola del Sabato mi chiese di parlare ai bambini della chiesa. Ancora non sapevo leggere bene, quindi i miei genitori mi aiutarono a imparare i miei sermoni. Noi bambini eravamo emozionati e ci esercitammo molto; alla fine ci sentivamo pronti. Anche se ero nervoso, il Signore quel giorno si è servito di me e dei miei amici per parlare a tante persone.

Da allora ho predicato in molte chiese in India. Sto imparando come parlare di fronte alle altre persone ed è una buona caratteristica per quando crescerò.

Penso che quando un bambino predica, le persone si rilassano e lasciano che sia il loro cuore ad ascoltare. Le persone mi hanno detto che quando sanno che c’è un bambino che predica, invitano i loro amici che di solito non vanno in chiesa. È una graziosa esperienza per i visitatori e sono spesso sorpresi di vedere come i bambini sanno parlare agli adulti.

Un giorno una donna venne avanti e chiese di pregare in modo speciale per lei; spiegò che era solo di passaggio, ma voleva saperne di più sugli avventisti. Aveva programmato di andare da qualche altra parte quel giorno, ma Dio l’aveva condotta in chiesa.

Le persone in India sono affamate di sentire buone notizie, come Gesù che è il vero e il Dio vivente, che li ama e vuole far parte delle loro vite. Molte persone stanno frequentando la chiesa avventista e questa è una buona cosa. Molte comunità non hanno un posto dove riunirsi; alcuni s’incontrano sotto gli alberi, in casa o in edifici in affitto. Hanno bisogno di una semplice chiesa dove adorare e invitare i loro amici.

Parte delle offerte di oggi contribuirà a costruire delle chiese in Asia del sud, per quei credenti che non hanno un posto permanente dove adorare.

Narratore: Oggi abbiamo l’opportunità di aiutare i nostri fratelli e sorelle in Asia del sud, affinché abbiano un luogo dove adorare Dio; inoltre, aiuteremo degli studenti ad avere dei luoghi in cui studiare. Aiutiamoli con generosità!

[Raccogliere le offerte]

 

Le nostre offerte al lavoro

Qualche anno fa, parte delle offerte del Tredicesimo Sabato ha aiutato a costruire un convitto maschile alla scuola Raymond Memorial in India. I bambini, entusiasti, si sono disposti di fronte all’edificio prima che i ragazzi si spostassero nelle loro nuove stanze.

Per maggiori informazioni e foto di questi progetti, visitate il sito www.advestistmission.org, cliccate su “Resources”, “Resources for Leaders”, “Thirteenth Sabbath Projects” e poi sul trimestre di interesse.

Autore dell'articolo: redazionemib